Loading...
la madre di Gesù 2017-09-15T10:10:05+00:00

nozze di Cana

«Nozze di Cana» … «sotto la croce» … – è la cosiddetta “inclusione”– un procedimento stilistico di tipo semitico – “inclusione mariana”:
– alle nozze di Cana: «Madre di Gesù» 4 volte, “Donna”, “ora”;
sotto la croce è lo stesso: ­«Madre di Gesù» 4 volte, “Donna” , “ora”.

Ecco l’inclusione, che fa perno su quella piccola parabola del capitolo 16: “la donna sul punto di diventare madre è triste perché è venuta la sua ora, ma quando ha dato alla luce dimentica i suoi dolori per la gioia che è venuto al mondo un uomo”.

La Madonna è all’inizio della vita pubblica e al termine della vita pubblica di Gesù. E’ all’inizio della vita pubblica della Chiesa con la Pentecoste.
Gesù nell’ultima Cena parla dell’ “ora della donna” (cioè della giovane madre), alle nozze di Cana (dove vi è un anticipo dell’Eucaristia e risurrezione) chiama ancora così sua Madre: “Donna”!

sotto la croce

«Ecco tuo Figlio». Ci ha affidati a Lei: è la maternità spirituale di Maria.

«Poi disse al discepolo: “Ecco tua Madre”». Parola stupenda. Gesù ci ha dato Maria come Mamma; occorre perciò avere una devozione particolarissima per Maria. È Lei che ci conduce a Gesù, con una tenerezza e delicatezza di Madre.

Gesù è l’immagine del Padre Celeste; noi siamo immagini dell’Immagine. Lui è il Figlio; noi «siamo figli nel Figlio».

Gesù è il rivelatore del Padre ed è il glorificatore del Padre: «Padre, ti ho glorificato»; «Padre ho manifestato il tuo Nome agli uomini».

Maria è un’immagine della maternità e della paternità di Dio. Nessuno è Padre e nessuno è Madre come Dio.

«Ecco tua Madre». Possiamo rivolgerci a Lei con tutta confidenza, con tutto lo slancio, con tutto l’abbandono di un fanciullo verso la mamma. La Madonna ci sta tessendo l’abito nuziale per l’eternità.

Maria è colei a cui possiamo rivolgerci nei momenti tenebrosi, nei momenti difficili; è Lei che ripara tutto, che ricuce, che mette a posto, che sana, che cicatrizza le nostre ferite.

«In quell’ ora il discepolo l’ accolse come sua».
Importanza della parola «ora». Maria è un’immagine dell’amore infinito del Padre Celeste e noi sentiamo che attraverso Lei si arriva direttamente a Gesù. Bisogna però prenderla con sé.

La mamma occupa una posizione di privilegio nel cuore del figlio. Maria nel nostro cuore deve occupare una posizione di eccellenza.

La Madonna ci dice sempre come a Cana: «Fate tutto quello che Gesù vi dirà». Vuole che noi si incida nell’anima le parole di Gesù, che veramente si divenga il discepolo o la discepola che Gesù ama.

vai alle pagine …

consacrazione1-212x300 la madre di Gesù

la consacrazione

error: Content is protected !!